Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

aree naturali protette

Le Aree naturali protette della Sardegna, comprendono 2 parchi nazionali, 4 parchi naturali regionali, 5 aree marine protette, una trentina di monumenti naturali e circa 130 siti Natura 2000.

A queste si aggiungono l’area del Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu, non ancora operativo, e 3 oasi WWF che, pur non essendo vere e proprie aree naturali protette, assolvono comunque ad un ruolo simile. Inoltre, è prossima all’istituzione una sesta area marina protetta, quella di Capo Testa – Punta Falcone, poco distante dal Parco Nazionale di La Maddalena.

L'istituzione di un'area naturale protetta è legata alla necessità di tutelare la biodiversità. Tuttavia, numerosi fattori subentrano nella scelta di un'area naturale da proteggere.

La presenza di habitat importanti o di specie in pericolo d'estinzione sono sicuramente fattori chiave, ma anche le caratteristiche del paesaggio, la storia e le tradizioni dell'uomo sono elementi essenziali.

Non è un caso se molti parchi nazionali ricadono proprio laddove una millenaria presenza dell'uomo ha prodotto paesaggi culturali unici.

Molti habitat di importanza europea sono indissolubilmente legati ad attività umane perpetuatesi per tempi lunghissimi, e necessitano di tali attività per continuare ad esistere.

Le aree protette, quindi, rappresentano molto spesso il connubio fra natura e storia dell'uomo.

Grazie alla sua variabilità geologica, ogni angolo di Sardegna è una regione a sé, con i suoi paesaggi, la sua flora, la sua fauna e le sue tradizioni.

Parchi nazionali

Parchi naturali regionali

Aree Marine Protette

Monumenti naturali

Siti di Importanza Comunitaria

Zone di Protezione Speciale

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.