Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati
Punta Goloritzè
contentmap_plugin

Il monumento naturale Punta Goloritzè si trova in territorio di Baunei (OG). Il monumento è in realtà costituito da un insieme di elementi geomorfologici, pertanto la denominazione di Punta Goloritzè è riduttiva. La Cala Goloritzè, che rappresenta lo sbocco in mare della forra scavata dall'omonimo rio, si apre in un tratto di costa rocciosa calcarea dove l'azione del mare e il carsismo hanno prodotto diverse forme di erosione di particolare rilievo. Un tratto della falesia si assottiglia e si protende verso il mare formando un caratteristico arco di roccia, residuo di una preesistente grotta. Subito a monte della Cala un pinnacolo affusolato di roccia calcarea compatta, chiamato Monte Caroddi, si eleva verticalmente fino a raggiungere un'altitudine di 143 m s.l.m.. Viene anche chiamata punta o aguglia tramontana, per distinguerla dalla simile guglia calcarea di Perda Longa, posta più a sud, anch'essa monumento naturale. L'acqua del mare di Cala Goloritzè appare estremamente cristallina e di un insolito azzurro turchese. Non si tratta di un'apparenza, ma di un fenomeno fisico dovuto alla purezza dell'acqua. Nei pressi della Cala, infatti, si trova una risorgenza carsica e altre sorgenti d'acqua dolce che emergono dal fondale del mare antistante che rendono l'acqua del mare meno salina e più pura, e quindi più attraversabile dalla luce. La codula (gola) di Goloritzè e i rilievi circostanti ospitano una rigogliosa vegetazione di lecci, corbezzoli, terebinti, ornielli e carpini neri. Presso il Bacu Goloritzè è presente un piccolo lembo di lecceta che non ha mai conosciuto il taglio.

Punta Goloritzè rientra nei confini del Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu e del S.I.C. "Golfo di Orosei". Non lontano, sempre in territorio di Baunei, vi sono altri monumenti naturali: la voragine di Su Sterru - Il Golgo, Perda Longa e gli Olivastri di Santa Maria Navarrese. Il nome Goloritzè potrebbe derivare dalla parola sarda kolòru (o kolòvru nel dialetto locale) che significa serpente, in probabile riferimento alla forma sinuosa del canalone del rio omonimo.

Come si raggiunge: Da Nuoro è più agevole percorrere la ss389 per Lanusei. Da Lanusei proseguire per Ilbono, Tortolì, Lotzorai, Baunei. Da Olbia Raggiungere Siniscola percorrendo la ss131 diramazione centrale e da siniscola proseguire lungo la ss125 per Orosei, Dorgali, Baunei. Da Cagliari-Quartu Sant'Elena percorrere la ss125 per Muravera, Villaputzu e proseguire per Tertenia, Cardedu, Bari Sardo, Tortolì, Lotzorai, Baunei. Da Baunei seguire le indicazioni per Su Sterru - Il Golgo. Da qui proseguire a piedi lungo un sentiero di 3 km per Cala Goloritzè. La Cala è raggiungibile anche via mare.

Punta Goloritzè

punta goloritze 3

punta goloritze 4

Attività che puoi fare qui

Escursionismo
Biowatching
Fotografia
 
Mountainbike
Snorkeling
Mare
 

Denominazione: Monumento Naturale "Punta Goloritzè"

Codice: EUAP0464

Provvedimento e data istitutiva: Decreto Attuativo Regionale n.3112 del 02 dicembre 1993

Coordinate: 40° 06' 30" N - 09° 41' 28" E

Comune: Baunei (OG)

Quota: 0 m

Relazione con aree protette:

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.