• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Zone di Protezione Speciale della Sardegna

Golfo di Orosei

Golfo di Orosei

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
contentmap_plugin

Il golfo di Orosei è costituito da un'ampio tratto di costa di circa 40 km di falesie, pareti a picco, terrazze e scarpate. Numerose spiagge ubicate all'interno delle insenature, si aprono lungo il profilo della costa che risulta dominata dalle alte falesie carbonatiche del Golfo di Orosei.

Si tratta di uno dei siti di maggiore interesse per la presenza di un elevato numero di specie endemiche e rare, sia lungo la fascia litoranea e nelle falesie, sia nelle aree interne elevate. Monte Tului è il locus classicus di Genista toluensis. Le falesie sono caratterizzate dalla tipica vegetazione rupicola costiera, con abbondanza di Seseli bocconi, che si eleva sino ad alta quota anche oltre l'influenza dell'aerosol salso. L'area rappresenta anche il luogo classico di Brassica insularis, Centaurea filiformis e Micromeria filiformis subsp. cordata. Il paesaggio vegetale è dominato dalle boscaglie di sclerofille sempreverdi con Juniperus phoenicea subsp. turbinata in ampi tratti in forma arborea e dalle leccete con diversa composizione floristica. Non mancano, nelle zone maggiormente impervie, situazioni assimilabili a formazioni climax. Lungo le codule, particolarmente negli sbocchi a mare lungo i corsi d'acqua (Cala Luna, Cala Fuili), le formazioni a Nerium oleander costituiscono l'elemento più vistoso del paesaggio vegetale. La macchia, soprattutto quella termo-xerofila si estende su ampie superfici alternata alle garighe a Rosmarinus officinalis, Anthyllis hermanniae, Genista toluensis e Genista corsica. Assumono un significato particolare i grandi olivastri pluri-centenari presenti soprattutto a Santa Maria Navarrese.

La ZPS è importante per gran parte delle specie animali presenti nell'Isola, alcune prioritarie e presenti solo in Sardegna. È, inoltre, l’ultimo sito di riproduzione conosciuto per la foca monaca in Italia. (Fonte: Rete Natura2000, modificato)

golfo di orosei sic zps

golfo di orosei sic zps 2

Denominazione: Zona di Protezione Speciale Golfo di Orosei

Attività che puoi fare qui

Escursionismo
Biowatching
Fotografia
 
Mountainbike
Mangiare all'aperto
Arrampicata
 
Speleologia
Visite guidate
Snorkeling
 
Mare
 
 
 

Codice: ITB020014

Coordinate: 40° 09' 40" N - 09° 36' 25" E

Comuni interessati: Dorgali (NU), Baunei (OG), Urzulei (OG)

Superficie: 28.972 ettari

Quota minima: 0 m

Quota massima: 1.024 m

Quota media: 507 m

Regione biogeografica: Mediterranea

Relazione con altre aree protette:

Monumenti naturali:



logo

Sardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logoSardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logo

Le nostre community

Vuoi scriverci, darci un consiglio o hai riscontrato un problema su questo sito?

© 2017 A.C. Sviluppo Sostenibile. C.F. 92240180924. Tutti i diritti sono riservati.