• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Zone di Protezione Speciale della Sardegna

Stagno di Sale 'e Porcus

Stagno di Sale 'e Porcus

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
contentmap_plugin

La ZPS comprende gli stagni di Sale 'e Porcus e di Is Benas, e una parte di terreni agricoli. Lo stagno di Sale 'e Porcus si estende su una superficie di 350 ettari. Il fondo, piatto e costituito da finissime argille che lo rendono praticamente impermeabile, è ricoperto mediamente di 40 cm di acqua e in inverno può raggiungere una profondità di un metro. Esso non ha immissari per cui raccoglie le acque piovane che, a causa del parziale interramento del canale che lo collega allo stagno di Is Benas, ne determinano una maggiore profondità rispetto al passato. Il livello dell'acqua diminuisce in primavera a causa dell'evaporazione fino a prosciugarsi totalmente in estate, lasciando nel fondo uno strato di sali minerali, soprattutto cloruro di sodio. L'impermeabilità del fondo impedisce che le acque filtrino negli strati sottostanti del terreno aumentando, in questo modo, la concentrazione dei sali minerali; in tal modo la salinità delle acque è molto alta e aumenta ogni anno. Lo stagno di Is Benas è collegato al mare attraverso un canale artificiale. Si estende su circa 120 ettari con una profondità media di un metro e trenta centimetri e una profondità massima di 3 metri circa. È collegato al mare tramite un canale artificiale, costruito nel 1953, lungo 600 metri e largo 6 metri e allo stagno di Sale 'e Porcus da un canale. Non ha immissari e l'unico scambio idrico è garantito da alcuni canali artificiali che scaricano acque provenienti da aziende agricole e dalle acque del mare. Lo stagno di Is Benas è una valle da pesca gestita da una società privata. Le zone agricole interne alla ZPS si estendono soprattutto a sud ovest dello stagno di Sale 'e Procus e sono caratterizzate prevalentemente da seminativi e campi adibiti a pascolo con porzioni di macchia mediterranea. La vegetazione è quella tipicamente alofila rappresentata da un esteso salicornieto.

La ZPS è la più importante zona umida della Sardegna utilizzata dai fenicotteri per la sosta e l'alimentazione. Numerose specie nidificanti e, per questo motivo, è Zona di protezione speciale per la fauna legata alle aree umide, inserito nella Convenzione di Ramsar. (Fonte: Rete Natura2000, modificato)

Denominazione: Zona di Protezione Speciale Stagno di Sale 'e Porcus

Attività che puoi fare qui

Escursionismo
Biowatching
Fotografia
 
Mountainbike
 
 

Codice: ITB034007

Coordinate: 40° 01' 06" N - 08° 26' 22" E

Comuni interessati: San Vero Milis (OR)

Superficie: 481 ettari

Quota minima: 0 m

Quota massima: 3 m

Quota media: 1 m

Regione biogeografica: Mediterranea

Relazione con altre aree protette:



logo

Sardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logoSardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logo

Le nostre community

Vuoi scriverci, darci un consiglio o hai riscontrato un problema su questo sito?

© 2017 A.C. Sviluppo Sostenibile. C.F. 92240180924. Tutti i diritti sono riservati.