Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Cincia mora (Parus ater)

Nome comune

Cincia mora

Nome scientifico

Parus ater sardus Kleinschmidt

Descrizione

La Cincia mora è un uccello passeriforme di piccole dimensioni (lunghezza di 10-11 cm e apertura alare di 18-21 cm). È una sottospecie endemica che differisce da Parus ater per le parti inferiori più scure e il dorso grigio chiaro. In estate l'adulto maschio ha l'apice della testa nera lucente, così come il mento e la gola. Guance e parti laterali della testa sono bianche. Il becco è piccolo e nero. Occhio con iride bruno scuro. Il corpo, rotondeggiante, ha le parti superiori grigio olivastro mentre il petto è marroncino chiaro (più lucente nel sottoala e nei fianchi). Le ali e la coda sono nerastre-grigio scuro. Le zampe hanno lunghe dita sottili e sono di colore grigio scuro. Nella stagione invernale, le parti superiori del corpo sono più olivastre, mentre il petto è marroncino-rossiccio lucente. L'adulto femmina ha la parte nera della gola meno estesa. I giovani hanno la testa nerastra con una stria bianca nella nuca e le parti laterali sono bianche-giallo paglierino.  Le parti inferiori sono grigio-verde mentre il petto e la gola sono grigio-brunastri.

Biologia

La Cincia mora la si vede spesso insieme ad altre cince della stessa specie o di specie diversa. Si alimenta di piccoli insetti e delle loro uova che trova perlustrando per intero tronchi e rami delle conifere.
Il nido, costruito da entrambi i genitori, viene fatto in cavità nel terreno o nella roccia dove vengono deposte 7-10 uova. Queste vengono covate solo dalla femmina, e durante questo periodo viene alimentata dal maschio. Una volta nati, i pulli vengono accuditi da entrambi i genitori.

Ambiente

Frequenta aree di montagna e collina, parchi e giardini dove siano presenti boschi di conifere o ginepri. Durante la stagione invernale può frequentare anche altri posti diversi dai precedenti.
Presente ma non nidificante in tutta Europa. In Sardegna è nidificante e spesso nell'isola è presente anche la specie Parus ater, visibile durante le migrazioni o lo svernamento.

Curiosità

Il genere Parus è il nome latino delle cince; l'epiteto specifico ater deriva dal latino che significa scuro, nero in relazione al colore della testa.
È la sottospecie endemica di Sardegna e Corsica.

 

Classificazione scientifica

Regno: Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Aves

Ordine: Passeriformes

Famiglia: Paridae

Genere: Parus Linnaeus

Specie: Parus ater Linnaeus

Sottospecie: Parus ater Linnaeus subsp. sardus Kleinschmidt

 

Nuovo SardegnaNatura - 01 ottobre

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.