Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Corvo imperiale (Corvus corax)

Nome comune

Corvo imperiale

Nome scientifico

Corvus corax Linnaeus

Nomi sardi

Colvu, corvu, colbu, crobu

Descrizione

Il Corvo imperiale è un uccello di dimensione medio-grande (lunghezza di 54-66 cm e apertura alare di 115-138 cm). Facilmente riconoscibile grazie alla totale colorazione nera del corpo più o meno lucente con riflessi metallici. L'adulto ha la testa grossa e robusta. Il becco, anch'esso robusto, è nero ed è ricurvo nella parte apicale; alla base del becco sono presenti delle setole nasali nere. Nella parte anteriore del collo sono presenti delle penne lanceolate, spesso sporgenti, che sembrano essere la "barba" del corvo. Le ali sono nere, arrotondate e digitate (simili a quelle dei rapaci). La coda è lunga e cuneiforme. Anche le zampe sono nere e robuste.
Non presenta dimorfismo sessuale. Il giovane ha una colorazione più opaca e bruno-scuro.

Biologia

Il Corvo imperiale frequenta solitamente le stesse zone se le condizioni ambientali rimangono invariate e si sposta solamente per procurarsi il cibo. Ha una buona organizzazione sociale, e si riunisce in piccoli gruppi con altri individui della stessa specie per la ricerca del cibo.
Una volta formata, la coppia rimane insieme per tutta la vita.
Il nido, costruito da entrambi i genitori, viene realizzato intrecciando rami e piante marine quali Posidonia e successivamente ricoperto internamente con muschio, piume, lana ed erba fine. Nel nido vengono deposte 4-6 uova che vengono incubate dalla femmina. Una volta nati, i pulli sono alimentati da tutti e due i genitori.
La sua alimentazione è basata su animali vivi, come topi, piccoli uccelli, rettili, anfibi, agnelli o carogne che integra con semi, granaglie e frutti.
Spesso si posa sugli alberi o sulle rocce, ma lo si può vedere camminare goffamente anche sul terreno.

Ambiente

Frequenta zone rocciose che vanno dalla costa fino alle montagne, isolotti dove è praticamente assente qualsiasi forma di disturbo antropico.
È presente in tutta Europa ma non nidifica in tutta le zone. La popolazione italiana è sedentaria ma l'areale di distribuzione è frammentario. In Sardegna, la popolazione presente è sedentaria e nidificante.

Curiosità

Il genere Corvus è il nome latino dei corvidi; l'epiteto specifico corax è un altro nome latino del corvo.
È il più grande passeriforme d'Europa.

 

Fotografia di Mauro Sanna.

 

Classificazione scientifica

Regno: Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Aves

Ordine: Passeriformes

Famiglia: Corvidae

Genere: Corvus Linnaeus

Specie: Corvus corax Linnaeus

 

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.