• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fauna della Sardegna

Testuggine di Hermann (Testudo hermanni)

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Testuggine di HermannNomi comuni

Testuggine di Hermann, testuggine comune, testuggine di terra

Nome scientifico

Testudo hermanni Gmelin

Nomi sardi

Tostobinu, tostoina, tostoine, tostini, tostughine

Descrizione

La testuggine di Hermann, o testuggine comune (Testudo hermanni) è la più comune fra le tre testuggini terrestri della Sardegna. Le dimensioni massime del carapace raggiungono i 26 cm di lunghezza nella femmina e i 20 cm nel maschio. La colorazione di fondo è giallo ocra con macchie nerastre più o meno estese sia sul carapace che sul piastrone. Il carapace è di forma ovale e molto bombato. Il piastrone è piatto nella femmina e negli esemplari giovani, mentre nel maschio adulto è leggermente concavo per facilitare l'accoppiamento. Nel maschio, inoltre, la coda è molto più grossa alla base e l'angolo tra le piastre sottocodali è molto più aperto che nella femmina.

Rispetto alla testuggine greca (Testudo graeca), molto simile, la testuggine di Hermann presenta vari caratteri morfologici che ne permettono il riconoscimento: nella testuggine di Hermann l'apice della coda presenta un caratteristico astuccio corneo, più sviluppato nel maschio; la parte posteriore delle cosce non presenta tubercoli cornei, e lo scudo, o piastra, sopracaudale si presenta diviso in due.

Testuggine di HermannTestuggine di Hermann

Particolare dello scudo sopracaudaleParticolare dello scudo sopracaudale

 

Biologia

La testuggine di Hermann, come le altre due specie presenti in Sardegna, è attiva dal periodo primaverile a quello tardo autunnale. Durante il giorno è attiva quando la temperatura è sufficiente a riattivare il metabolismo. Al mattino le testuggini si espongono ai raggi solari per aumentare la temperatura interna. Una volta raggiunta la temperatura ottimale iniziano ad alimentarsi. In estate, durante le ore più calde interrompono le attività nascondendosi all'ombra degli arbusti, riprendendo la ricerca del cibo quando la temperatura ridiscende a valori ottimali. Il cibo è principalmente rappresentato da foglie fresche o secche e frutta, ma anche da artropodi e molluschi.

Il periodo della riproduzione inizia a marzo, subito dopo il risveglio dal letargo. Per trovare la femmina il maschio fa affidamento al suo olfatto molto sviluppato. Quando la incontra inizia il suo rituale di corteggiamento, fatto di colpi di carapace e morsi alle zampe della femmina. Durante l'accoppiamento i due individui, ma specialmente il maschio, emettono vocalizzi. L'accoppiamento è l'unico momento in cui questa specie produce versi.

La deposizione delle uova, da 2 a 12 a seconda delle dimensioni della femmina, avviene tra giugno e luglio in buche scavate nel terreno con le zampe posteriori. La schiusa avviene dopo 2-3 mesi.

Nel tardo autunno, quando le temperature diurne iniziano a diventare troppo basse, le testuggini cercano un luogo dove trascorrere il letargo. Anfratti rocciosi, fori nei tronchi d'albero o buche scavate nel terreno sono i luoghi ideali per questa importante fase della vita delle testuggini. Durante il letargo il metabolismo viene ridotto a livelli minimi, e l'energia necessaria per mantenere le attività vitali basali viene attinta dalle scorte accumulate durante il periodo di attività.

Ambiente

L'ambiente tipico di questa specie è la macchia mediterranea e le garighe in aree di pianura o collinari soleggiate e caratterizzate da aridità estiva. Spesso frequentano campi coltivati, frutteti e vigneti.

Curiosità

La testuggine di Hermann fu probabilmente importata in Sardegna nel Neolitico. La specie è diffusa, con 2 o 4 sottospecie, nell'Europa mediterranea, e la popolazione sarda è quella i cui esemplari raggiungono le maggiori dimensioni.

La sottospecie T. h. hermanni sarebbe tipica dell'Europa occidentale, mentre la T. h. boettgeri sarebbe originaria della penisola Balcanica, dove infatti è diffusa.

 

Classificazione scientifica

Regno: Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Reptilia

Ordine: Testudines

Famiglia: Testudinidae

Genere: Testudo Linnaeus

Specie: Testudo hermanni Gmelin

Sottospecie: Testudo hermanni hermanni Gmelin, Testudo hermanni boettgeri Mojsisovics

Sinonimi: Agrionemys hermanni, Agryonemis boettgeri, Eurotestudo hermanni, Eurotestudo boettgeri

 



logo

Sardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logoSardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logo

Le nostre community

Vuoi scriverci, darci un consiglio o hai riscontrato un problema su questo sito?

© 2017 A.C. Sviluppo Sostenibile. C.F. 92240180924. Tutti i diritti sono riservati.