• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Schede della fauna

Pernice sarda (Alectoris barbara)

Pernice sarda (Alectoris barbara)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nome comune

Pernice sarda

Nome scientifico

Alectoris barbara Bonnaterre

Nomi sardi

Perdìgia, pelìggia, perdìghe, perdìxi, pranìdzi, branìdza

Descrizione

La Pernice sarda è un uccello terrestre di medie dimensioni. Non sono presenti specie simili e di conseguenza risulta di facile identificazione.
L'adulto ha la testa, mento e gola di colore grigio chiaro; la fronte, la nuca e parte del collo è rosso-bruno. La parte del collo si congiunge con un collare dello stesso colore che presenta delle chiazze bianche. Di colore rosso-arancio sono il becco, corto, e le zampe. L'occhio è di rosso-castano, attorno al quale è presente un anello di colore arancione. Le parti superiori del corpo sono bruno-grigie mentre la parte inferiore è bruno-arancione. I fianchi presentano delle strie trasversali nere, bianche e castane.
Gli individui giovani hanno il piumaggio bruno-giallo ed è scarsamente visibile il collare. Le zampe sono rosa-rosso e prive degli speroni.
Non presenta differenze nei due sessi. Il maschio è dotato di protuberanze ossee chiamate "speroni" nelle zampe di colore rosso-arancio, assenti nella femmina.

Biologia

La Pernice sarda ha l'abitudine di rimanere in gruppo (10-15 individui) ad esclusione del periodo riproduttivo nel quale si separa dagli altri individui. Durante questo periodo, il maschio si posiziona su una roccia sopraelevata, ed emette un verso caratteristico per marcare il territorio.
Costruisce il nido in una zona ben nascosta con rametti di erba tra aprile e giugno nel quale vi depone 10-14 uova in un solo anno.
Durante la giornata rimane nascosta nella vegetazione ed esce solamente all'alba o al tramonto per cibarsi. La sua alimentazione è basata essenzialmente di semi e germogli, mentre il pulcino si ciba di piccoli invertebrati.
Quando si ritrova in una situazione di pericolo è facile vederla correre molto veloce e nascondersi dietro rocce o cespugli. Se la situazione diviene più pericolosa si allontana spiccando il volo.

Ambiente

La si trova sia in montagna che in collina, in zone con coltivazioni di cereali e in pietraie con cespugli e macchia mediterranea non troppo folta.
È presente in tutto il bacino del Mediterraneo (Nord Africa, Gilbiterra, Sardegna). Nell'isola è molto diffusa e le popolazioni sono sedentarie.

Curiosità

Alectoris è il nome greco con il quale si identifica il gallo; barbara si riferisce invece alla Barberia, ovvero il nord Africa dove è presente la pernice.

Fotografie di Mauro Sanna

 

Classificazione scientifica

Regno: Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Aves

Ordine: Galliformes

Famiglia: Phasianidae

Genere: Alectoris Kaup

Specie: Alectoris barbara Bonnaterre

 



logo

Sardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logoSardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logo

Le nostre community

Vuoi scriverci, darci un consiglio o hai riscontrato un problema su questo sito?

© 2017 A.C. Sviluppo Sostenibile. C.F. 92240180924. Tutti i diritti sono riservati.