• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Schede della fauna

Gallina prataiola (Tetrax tetrax)

Gallina prataiola (Tetrax tetrax)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nome comune

Gallina prataiola

Nome scientifico

Tetrax tetrax Linnaeus

Nomi sardi

Puddha de matta, puddha 'e campu, perdàxu, pidràxu, giaddddhìna di campu, puddha campìna

Descrizione

La Gallina prataiola è un uccello terrestre di medie dimensioni con un dimorfismo sessuale durante il periodo riproduttivo. Il maschio ha la testa grigio-blu e la nuca giallastra con dei puntini neri. Il becco è grigio. Il collo presenta lunghe penne di colore nero-blu con due strie bianche che formano una V e un'altra orizzontale nel petto. La parte superiore del corpo e la coda sono giallo-marron in modo da potersi mimetizzare nella vegetazione. Le ali sono grandi con un margine arrotondato di colore bianco e con l'apice nero. Le zampe sono giallo-grigie molto lunghe.
La femmina è simile al maschio, ma è priva del collare nero. Il colore del corpo è più chiaro ma risulta più scuro del maschio per la presenza di macule nere.
Durante il periodo invernale il maschio assume la stessa colorazione della femmina.
Note: L'individuo femmina e i giovani sono simili ad altre due specie (ubara e otarda) che non sono però presenti in Sardegna.

Biologia

Durante il periodo riproduttivo il maschio effettua le danze nuziali all'interno della vegetazione bassa: gira intorno alla femmina, espande le lunghe penne nere del collo, ripiega la testa all'indietro ed emette un suono caratteristico. All'occorrenza, per impressionare la femmina, effettua anche dei piccoli saltelli verticali.
Costruisce il nido nel terreno, dove c'è una vegetazione abbastanza alta, e vi depone 3-4 uova tra il mese di maggio e giugno.
È un uccello molto discreto e difficile da avvicinare.

Ambiente

Frequenta le aree steppiche, prati secchi o coltivati a cereali sia della pianura che delle colline fino a 1000 m slm. In Sardegna la possiamo ritrovare nella zona di Campeda, Nurra, piana di Ozieri, Campidano con una popolazione stimata di 1500-2000 individui alla fine del 1900. Tuttavia c'è da pensare che l'attuale numero sia nettamente inferiore, probabilmente dovuto ai cambiamenti della gestione dei prati.
Per questi motivi al fine di tutelare la popolazione di gallina prataiola si è deciso di preservare gli habitat da lei frequentati mediante l'istituzione, nel 1991, di un'Oasi WWF nella Piana di Ozieri, denominata "Steppe Sarde"

 

Fotografia di Mauro Sanna.

 

Classificazione scientifica

Regno: Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Aves

Ordine: Gruiformes

Famiglia: Otididae

Genere: Tetrax Forster

Specie: Tetrax tetrax Linnaeus

 



logo

Sardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logoSardegna Natura è il primo e più ricco portale web dedicato alla natura della Sardegna con l’obiettivo di promuovere le sue straordinarie bellezze naturali.

logo

Le nostre community

Vuoi scriverci, darci un consiglio o hai riscontrato un problema su questo sito?

© 2017 A.C. Sviluppo Sostenibile. C.F. 92240180924. Tutti i diritti sono riservati.