Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati
Caprifoglio (Lonicera implexa)

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

Nome comune

Caprifoglio

Nome scientifico

Lonicera implexa Aiton

Nomi sardi

Ligadorza, caprividdu, baranzu, guadàngiu, linna de pipa

Descrizione

Il caprifoglio è una pianta lianosa sempreverde con fusti volubili lunghi fino a 6 m. Le foglie sono opposte, lunghe 3-6 cm, le inferiori spatolate, picciolate e progressivamente sessili procedendo verso l'alto; le foglie superiori completamente concresciute tra loro alla base. I fiori sono sessili e riuniti in fascetti di 4-7 al centro di brattee a forma di coppa. Il calice è ridotto. La corolla è bianco-rosea o giallastra, zigomorfa con tubo pubescente leggermente ricurvo lungo 2-3 cm e labbri divergenti, l'inferiore diviso in quattro lobi. Gli stami presentano lunghi filamenti inseriti nel tubo e antere gialle. Lo stilo del pistillo è pubescente e breve. Il frutto è una bacca ovoidale di 5-6 mm rossa, aranciata o giallastra.

Ambiente

Il caprifoglio si trova in arbusteti, macchie più o meno evolute e leccete basse, dal livello del mare fino agli 800 m ma più diffusa lungo la fascia costiera.

Fioritura

Febbraio - Maggio

Curiosità

In Sardegna le foglie del caprifoglio erano usate come cicatrizzante e le fumigazioni (“s‘affumentu”) venivano effettuate per ridurre il dolore dovuto alla carie dentaria. In altre località italiane, il decotto era utilizzato per la disinfezione della cavità orale.

 

Classificazione scientifica

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Magnoliopsida

Ordine: Dipsacales

Famiglia: Caprifoliaceae

Genere: Lonicera L.

Specie: Lonicera implexa Aiton

 

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.