Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Iris dei cimiteri (Iris x albicans)

Nome comune

Iris, Giaggiolo, Iris dei cimiteri

Nome scientifico

Iris x albicans Lange

Descrizione

L'iris dei cimiteri (Iris x albicans) è una pianta erbacea alta da 30-50 cm, rizoma robusto e compatto. Foglie ensiformi persistenti 20-40 cm. Stelo fiorifero bicapitato talvolta ramificato con un terzo fiore. Fiori fragranti, grandi bianchi. Spesso presente naturalizzato ibrido con I.x florentina con cui viene spesso confusa. Tale ibrido può presentare caratteristiche intermedie tra le due specie (es. ramificazione maggiore). Frutto: cassula trigonale allungata.

iris dei cimiteri iris x albicans3

Ambiente

Ambienti aridi, bordi delle strade, muretti a secco, ruderi.

Fioritura

Aprile - Maggio

Curiosità

Ibrido naturale diffuso dall'uomo in quasi tutto il mondo. Pianta tipica nei cimiteri islamici dove rappresenta simbolo di resurrezione. Ampiamente coltivata da secoli per ornare le tombe in diverse culture tanto da avere l'appellativo anglosassone di "cemetery iris". Assieme alle altre iris rizomatose è stata utilizzata in Sardegna per ornare la parte sommitale dei muretti a secco delle case. Esempi presenti nel Barigadu (Ardauli, Neoneli) ed Orroli. Spesso confusa con I.x florentina (considerata varietà a fiori bianchi dell' I. germanica) si differenzia da questa per la ramificazione dello stelo, apice delle foglie, brateole. Molto diffusi gli ibridi tra le due specie che ne rendono difficile l'identificazione precisa.


Testi e fotografie di Amedeo Fadda

 

Classificazione scientifica

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Liliopsida

Ordine: Liliales

Famiglia: Iridaceae

Genere: Iris L.

Specie: (entità ibrida) Iris x albicans Lange


Riferimenti

  • Iridaceae presenti in Italia - Colasante M.Antonietta, Sapienza Università Editrice, 2014
  • 2014. Atti Associazione Paleoworking Sardegna - Giaggioli sui muretti a secco di Ardauli.

Nuovo SardegnaNatura - 01 ottobre

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.