Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Mirto (Myrtus communis)

Nome comune

Mirto, mortella

Nome scientifico

Myrtus communis L.

Nomi sardi

Murta, multha, mutta

Descrizione

Il mirto (Myrtus communis) è un arbusto sempreverde, o piccolo alberello, alto fino a 3 m, dal forte profumo aromatico per la presenza di terpeni nelle sue resine. La corteccia è grigio-rossiccia. Le foglie sono opposte, coriacee, sessili, ovato-lanceolate con apice acuto, lunghe 2-3 cm e larghe 1-1,5 cm. I fiori, larghi circa 1,5 cm, sono solitari o appaiati, pedicellati, disposti all'ascella delle foglie, con petali bianchi, e provvisti di numerosi stami. Il frutto è una bacca blu scuro tendente al nero, sferica o ovoidale, lunga 6-7 mm o poco più, portante all'apice i rudimenti del calice fiorale.

Ambiente

Arbusteti, macchie, boschi aperti di leccio o sughera, dal livello del mare fino a 500 m.

Fioritura

Giugno - Luglio

Curiosità

In Sardegna dalle bacche si ricava il tradizionale liquore di mirto.
Il mirto ha anche proprietà balsamiche, date dalla presenza di un olio essenziale nelle foglie, il mirtolo. Ha anche altre proprietà officinali e per questo è usato in erboristeria come tossifugo, astringente, antinfiammatorio e antisettico.

 

Classificazione scientifica

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Magnoliopsida

Ordine: Myrtales

Famiglia: Myrtaceae

Genere: Myrtus L.

Specie: Myrtus communis L.

 

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.