Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Ofride scura (Ophrys fusca)

Nome comune

Ofride scura

Nome scientifico

Ophrys fusca Link.

Descrizione

Quello di Ophrys fusca è un gruppo piuttosto eterogeneo e dalla controversa tassonomia. Nell'ambito di questo gruppo, soprattutto negli ultimi anni, si è assistito ad un proliferare di nuove specie, considerate di dubbia validità ed eccessive da una parte del mondo scientifico.

La presenza di individui con caratteristiche intermedie tra le diverse entità rende confusa la loro distinzione. Spesso per la distinzione delle specie è stato considerato l'insetto impollinatore, aggiungendo un ulteriore livello di complessità ritenuto da molti opinabile.

Noi opteremo per la semplificazione. Descriveremo quindi le caratteristiche generali della specie nominale e introdurremo alle caratteristiche delle sue sottospecie.

L'ofride scura (Ophrys fusca) è una pianta erbacea perenne alta fra i 10 e i 30 cm.

Le foglie inferiori sono ovato-lanceolate, corte, disposte in rosetta, la superiore avvolgente il fusto.

L'infiorescenza è lassa, con 2-8 fiori. Le brattee sono ovato-lanceolate, con apice ottuso o arrotondato. I tepali esterni sono ovati, concavi, verdi o verde-giallastri, i laterali rivolti all'esterno, con apice ottuso, il mediano rivolto in avanti a coprire il ginostemio, con apice arrotondato. Tepali interni verdi o bruni, oblunghi, lunghi circa 2/3 degli esterni, con apice tronco. Labello convesso, trilobo, con lobo mediano leggermente bilobato, vellutato, di colore bruno, rossastro o nerastro con un margine giallo-verdastro. Disegno alla base del labello ampio, bilobo, grigio-bluastro. Ginostemio corto con rostro ottuso.

Entità sottospecifiche di Ophrys fusca indicate per la Sardegna

Ophrys fusca subsp. iricolor (Desf.) K. Richter (Ofride scura iridescente): Viene distinta dalla specie nominale per la fioritura più precoce, per il labello più grande (fino a 26 mm), disegno basale del labello di colore blu brillante e per la presenza nella parte inferiore del labello di una macchia bruno-rossiccia. Sottospecie endemica di Sardegna e Corsica. In Sardegna la sottospecie iricolor è abbastanza diffusa. Alcuni Autori promuovono la sottospecie iricolor al rango di specie, come Ophrys iricolor Desf.. Altri studiosi identifcano persino una sottospecie della O. iricolor, la O. iricolor subsp. maxima (Terracciano) Paulus e Gack. Tuttavia tale suddivisione appare eccessiva a gran parte degli studiosi. Fioritura marzo-maggio. Il nome iricolor fa riferimento al colore blu iridescente delle macchie basali del labello.

Ophrys fusca subsp. iricolor. Nella foto in basso a destra è visibile la macchia rossa sotto il labelloOphrys fusca subsp. iricolor. Nella foto in basso a destra è visibile la macchia rossa sotto il labello

Ophrys fusca subsp. lupercalis Dev.-Tersch. et Dev. (Ofride dei Lupercali): Entità incerta. Viene distinta per le dimensioni del labello più piccole (fino a 18 mm) e per l'assenza del margine giallo-verdastro. Diversi autori considerano O. fusca lupercalis come sinonimo di O. fusca, ritenendola nell'ambito della variabilità di questa. Fioritura febbraio-aprile. Il nome lupercalis deriva da Lupercalia, che nell'antica Roma era un periodo festivo che si celebrava nella metà di febbraio. Tale nome fa, pertanto, riferimento alla precoce fioritura.    

Ophrys fusca subsp. funerea Viv. (Ofride funerea): Si distingue per i fiori più piccoli (labello fino a 11 mm di lunghezza), la presenza nel labello di un solco longitudinale mediano in corrispondenza della macchia basale e un'area più rossiccia tra la macchia basale e l'apice del labello. Pianta alta 5-20 cm. Fioritura marzo-maggio. Il nome della sottospecie fa riferimento al colore scuro dei fiori.

Fiori di Ophrys fusca subsp. funereaFiori di Ophrys fusca subsp. funerea

Ophrys fusca subsp. zonata Dev.-Tersch. et Dev.: Entità incerta. Simile a O. fusca funerea ma piante alte fino a 30 cm, labello lungo fino a 14 mm con colorazione a fasce concentriche (da qui il nome) e fioritura più tardiva. Da molti Autori è considerata sinonimo di O. fusca funerea data la presenza diffusa di esemplari con caratteri intermedi.

Ophrys fusca subsp. ortuabis Grasso et Manca (Ofride del rosmarino): Pianta di piccole dimensioni (3-10 cm). Fiori molto piccoli (labello lungo 7-10 mm). Labello piatto o lievemente convesso con bordo giallo o rossiccio netto largo meno di 1 mm. Entità endemica della Sardegna. Segnalata per la prima volta in una gariga a rosmarino su calcare tra Laconi (OR) e Meana Sardo (NU), in una località chiamata appunto Ortuabis.

Ophrys fusca subsp. ortuabisOphrys fusca subsp. ortuabis

Ambiente

Pascoli, garighe, arbusteti, asfodeleti, bordi delle strade, su tutti i substrati, fino a 850 metri d'altitudine.

Fioritura

febbraio - giugno

Curiosità

Ophrys fusca è una specie a diffusione Mediterraneo-Atlantica.

L'epiteto specifico fusca deriva dal latino fuscus (fosco), in riferimento al colore scuro del labello.

 

Classificazione scientifica

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Liliopsida

Ordine: Orchidales

Famiglia: Orchidaceae

Genere: Ophrys L.

Specie: Ophrys fusca Link.

Sottospecie: Ophrys fusca Link.

Sinonimi: Ophrys funerea Viv.

Testo e foto di Ivo Rossetti 

 

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.