Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Registrati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Felce aquilina (Pteridium aquilinum subsp. aquilinum)

Nome comune

Felce aquilina

Nome scientifico

Pteridium aquilinum (L.) Kuhn subsp. aquilinum

Nomi sardi

Filighe mannu, figlili, filettu, iliche

Descrizione

La felce aquilina (Pteridium aquilinum) è una pianta erbacea, perenne geofita rizomatosa, con fusti eretti che possono raggiungere i 2 m di altezza. Le foglie sono ampie a contorno triangolare, bi-, tri-, o tetra-pennatosette, coriacee, villose nella pagina inferiore, verdi nel periodo primaverile-estivo, giallo-rossastre in autunno. Sori marginali, ricoperti dai margini ripiegati delle pinnule.

Ambiente

Radure, boschi degradati e pascoli umidi, dove può diventare infestante. Predilige i terreni silicei.

Sporificazione

Maggio - Novembre

Curiosità

Il nome deriva dal fatto che il rizoma sotterraneo, se sezionato trasversalmente, mostra un disegno simile al profilo di un'aquila.
La felce aquilina è tossica per l'uomo e gli animali monogastrici per la presenza di una sostanza chiamata pteridina.

 

Classificazione scientifica

Regno: Plantae

Divisione: Pteridophyta

Classe: Pteridopsida

Ordine: Pteridales

Famiglia: Hypolepidaceae

Genere: Pteridium Scop.

Specie: Pteridium aquilinum (L.) Kuh

Sottospecie: Pteridium aquilinum (L.) Kuhn subsp. aquilinum

Sinonimi: Pteris aquilina L.

 

X

Attenzione!

Gentile utente, i contenuti di questo sito web sono coperti da Copyright (vedi Politiche del sito). Per qualsiasi informazione contattaci utilizzando il nostro modulo contatti.